Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Vedi la galleria immagini
8 Foto
Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Orsetta Mirtilla edizioni Il Castoro

Progetto Tandem a cura di Lodovica Cima e editrice Il Castoro

Dovete sapere che la collana Tandem è stata creata per accompagnare i piccoli lettori ad apprezzare il piacere della lettura, un piacere questo che se stimolato fin da piccini porta a grandi scoperte, affascinanti avventure e in età adulta magici ricordi d’infanzia.
Leggere in tenera età porta i bambini a prendere coscienza di sé, a credere nelle proprie capacità e capire i propri limiti. I libri della collana Tandem permettono proprio ai bambini di poter, passo dopo passo, intraprendere una prima lettura più semplice per passare poi ad una seconda leggermente più difficile.


Il carattere utilizzato in questi libri è “Sasson” un font ad alta leggibilità studiato appositamente per i bambini e che facilita non solo la lettura ma anche un primo approccio alla scrittura.

Le avventure di Orsetta Mirtilla

Come anticipavo, all’interno del libro Orsetta Mirtilla sono presenti due storie: “Gli occhiali della fantasia” una storia per cominciare e “In tanti è meglio!” una storia per proseguire.


La prima storia è scritta con il carattere in stampatello, in modo tale che anche i bambini che si approcciano per la prima volta alla lettura possano essere facilitati.
E’ già pieno inverno a Valle Sbadiglio e dato che fuori fa freddo Orsetta Mirtilla vaga per casa senza sapere cosa fare. Quante volte è successo anche ai vostri bambini nelle giornate uggiose e fredde di non saper proprio cosa fare? La mamma di Mirtilla propone all’orsetta diverse attività, ma la piccola le aveva già fatte tutte e allora cosa resta? Mamma Orsa ha un’idea geniale, Orsetta Mirtilla non ha ancora giocato con gli occhiali della fantasia!
Mirtilla non sta nella pelle, ma dove sono gli occhiali della fantasia? Mirtilla inizia a cercare a fondo nelle stanze della casa. “Uffa!” dice Orsetta, gli occhiali non si trovano, così si sofferma a guardare fuori dalla finestra ad osservare delle montagne; “che strane forme queste montagne?” Orsetta Mirtilla comincia a fantasticare e le montagne si trasformano in gobbe di cammello, diventano a forma di delfino ecc. il tempo trascorre inesorabile e Mirtilla non se ne accorge.


Dopo qualche tempo mamma Orsa entra nella cameretta e trova Mirtilla a terra, che ride sul pavimento “Sai, mamma, penso di aver trovato gli occhiali della fantasia. In fondo, annoiarsi è proprio bello!”.

Il bello di annoiarsi

Oggigiorno è difficile che i bambini si annoino, la maggior parte dei bambini infatti hanno a disposizione davvero una miriade di giocattoli con cui svagarsi; credo però che a volte non gli faccia male scoprire cosa vuol dire annoiarsi, fermare il tempo per un po’, per poter apprezzare i piccoli dettagli che si nascondono e che non emergono nella vita frenetica di tutti i giorni.


Il consiglio è di regalare ai vostri figli “gli occhiali della fantasia” in modo tale che anche loro possano sognare ad occhi aperti.

Lascio a voi il piacere di far leggere al vostro piccolo la seconda avventura di Orsetta Mirtilla

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.