Dieta mediterranea nella crescita dei bambini

In questo Guest Post abbiamo con noi la Dottoressa Tiziana La Rocca Medico Chirurgo Omeopata Omotossicologa che ci parla di dieta mediterranea nella crescita dei bambini.

L’alimentazione corretta deve iniziare dall’infanzia, già a partire dallo svezzamento bisogna intraprendere un percorso di educazione alla alimentazione.
Le prime pappe possono essere preparate utilizzando diversi ingredienti e nelle giuste quantità:

  • passata di verdure (patate, carote, zucca, lattuga,….);
  • frutta omogeneizzata o grattugiata (mela, pera, banana,…);
  • pastina o crema di cereali (riso, mais, semolino orzo, tapioca,…);
  • carne (pollo, tacchino, coniglio, vitello, manzo,…);
  • pesce (merluzzo, sogliola, trota, platessa,…);
  • formaggi (parmigiano, ricotta,…);
  • uova (inizialmente tuorlo);
  • yogurt, latte;
  • legumi;
  • olio evo,….

Durante lo sviluppo l’alimentazione dei bambini deve essere ricca di alimenti diversi e presenti nella giusta misura perché la loro crescita sia sana, quindi è bene seguire i consigli di esperti professionisti sin dallo svezzamento e non improvvisare per non rischiare che le errate abitudini degli adulti si ripercuotano su quelle che i bambini avranno nel presente e nel futuro.
La dieta mediterranea grazie alla sua varietà offre validi spunti per l’alimentazione dell’età della crescita, ogni alimento ha una sua peculiarità nutritiva e come tale non deve mancare nella dieta dei bambini.
E’ fondamentale abituare i bambini al gioco del cibo:

  • seguire un equilibrato apporto nutrizionale di carboidrati, proteine, pochi grassi;
  • conoscere e consumare in maggior quantità le verdure di stagione, la frutta di stagione, i cereali integrali, i legumi (ceci, lenticchie, fagioli, piselli);
  • conoscere e consumare l’acqua;
  • consumare cibi semplici;
  • consumare in buona quantità il pesce;
  • consumare in minor quantità la carne.

Concludo raccomandandovi tre consigli:

  1. affidarsi sempre ad un esperto (medico pediatra, medico omotossicologo, medico nutrizionista, biologi nutrizionisti, dietisti,……) e non alla diffusa pratica del “fai da te” per non rischiare di proporre un’alimentazione non rispondente ai reali fabbisogni del bambino che può pertanto rivelarsi carente o eccessiva e ripercuotersi sulla crescita in statura e peso, sullo sviluppo neuropsicologico, sulla maturazione del sistema immunitario;
  2. educare i bambini ad una alimentazione sana può essere agevolata facendo ricorso alla loro curiosità preparando loro pietanze colorate, piacevoli a vedersi e servite ad esempio in contenitori e stoviglie fantasiose;
  3. l’utilizzo del sale o dello zucchero deve essere moderato dal momento che gli alimenti possiedono già quantità sufficienti di sodio e saccarosio; un loro utilizzo eccessivo può influenzare il grado di piacevolezza al palato del cibo e le preferenze alimentari a lungo termine.

Dr.ssa Tiziana La Rocca Medico Chirurgo Omeopata Omotossicologa

Segui Tiziana sul suo blog.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SERVIZIO CLIENTI



+39 334 743 1709

Lunedì 15.00 - 19.00
Martedì - Sabato 09.00 - 12.00 e 15.00 - 19.00

Diritto di recesso

LIBRERIA ORSO PILOTA



via Zanardelli 66
Sarezzo BS
Italia

P.IVA 03792290987

METODI DI PAGAMENTO



Sicuro con PayPal

SPEDIZIONI IN TUTTA ITALIA



GLS spedizioni

Acquisti superiori ai 40 euro la spedizione è gratuita!

Hey Ciao!

Iscriviti alla newsletter di Occhi di Bimbo per ricevere tutti gli aggiornamenti del blog

Grazie per esserti iscritto!