Bambini facciamoli crescere bene e sani… Alimentazione, movimento e riposo

La salute del corpo e della mente è correlata ai ritmi naturali, ad una alimentazione sana ed equilibrata, ad una attività motoria quotidiana e ad un sano riposo.

Le corrette abitudini quotidiane bisogna impararle fin dalle prime fasi dell’infanzia per prevenire le malattie e di conseguenza per un miglioramento della qualità della vita.
Educare ed informare alla prevenzione vuol dire sensibilizzare e suggerire come alcune scelte caratterizzano le nostre abitudini quotidiane.
Sarà cura del medico orientare i propri pazienti a non perdersi tra le continue informazioni proposte dai media e soprattutto, qualora il paziente soffra di patologie serie, non avere solo l’obiettivo di prevenzione.
Il periodo della crescita dei bambini è caratterizzato da molti fattori e per avere una buona e sana crescita sono fondamentali e complementari:
– L’alimentazione/energia
– Il movimento/gioco/sport
– Il riposo/sonno
L’alimentazione deve essere equilibrata per lo specifico periodo di crescita, regolare, non eccessiva, varia e di qualità.
Durante la crescita l’organismo utilizza le sostanze che provengono dagli alimenti non solo per svolgere le attività quotidiane, ma anche per i processi di sviluppo della struttura scheletrico/muscolare e il completamento delle comunicazioni nervose.
Il ricorso alla dieta mediterranea è un ottima soluzione in quanto offre diversi spunti per abituare i bambini e i ragazzi a mangiare:
– cereali integrali e legumi: il cui valore energetico e strutturale è paragonabile a quello della carne, quest’ultima andrebbe consumata con moderazione due volte a settimana rossa o bianca purché di qualità: non di allevamento;
– frutta e verdura a km 0: contengono sostanze essenziali per la salute (vitamine, minerali, acqua, fibre, antiossidanti, …) al fine di:

– proteggere gli apparati respiratorio, cardiovascolare, digestivo, nervoso, scheletrico muscolare ….;
– assicurare un apporto di nutrienti e di sostanze protettive antiossidanti;
– regolarizzare il transito intestinale.

– pesce: preferibilmente azzurro perché ricco di acidi grassi polinsaturi (omega 3), di vitamine quali vit. A e vit. del gruppo B, proteine, sali minerali quali selenio, ferro, calcio, iodio e zinco.
L’alimentazione deve avvenire in modo regolare educando i bambini a consumare i pasti in determinati momenti della giornata, cinque pasti al giorno è un’ottima abitudine: colazione, merenda mattino, pranzo, merenda pomeridiana, cena.
Far in modo che il pasto sia una piacevole pausa e non assolva alla sola funzione nutrizionale ma sia anche un momento di rilassamento e socializzazione ovvero di convivialità.
L’alimentazione deve essere di qualità, intesa nel curarne la scelta evitando alimenti confezionati e privilegiando alimenti da filiera corta ovvero a km 0.
Il movimento non deve mancare nella vita quotidiana per i suoi riconosciuti benefici (studi scientifici) che recano all’ organismo, quindi è una componente che deve essere presente sin dall’infanzia e nelle diverse fasi di crescita.
Il movimento, il gioco e lo sport praticati dai bambini e dai ragazzi sono un’ottima abitudine per un completo sviluppo psicofisico.
Durante le fasi della crescita e particolarmente quando viene praticato lo sport non è necessario assumere integratori se l’alimentazione è corretta. Soltanto se l’alimentazione è costituita da cibi raffinati ed industriali, carenza di frutta e verdura, potrebbe essere utile una integrazione (vitamine e oligoelementi) con prodotti naturali e di qualità, ma sempre dietro prescrizione medica.
Inoltre è importante durante il movimento assumere acqua per una corretta idratazione. Infatti l’attività fisica, aumentando la produzione di energia da parte delle cellule muscolari, determina un inevitabile aumento della temperatura corporea e l’organismo quindi mette in atto, mediante la sudorazione, opportuni meccanismi atti a mantenere la temperatura entro i limiti fisiologici naturali: 37°circa. L’inevitabile disidratazione che ne deriva và ripristinata con una corretta idratazione che tenga conto del peso corporeo.
L’acqua è la fonte di idratazione per eccellenza; una valida alternativa possono essere anche i succhi di frutta, i centrifugati o gli estratti perché contengono sali minerali. Da evitare le bevande gassose o zuccherate.
Il riposo è anch’esso fondamentale per la crescita dei bambini, perché:
– consente ad ogni cellula di riparare i danni provocati a livello locale dall’esercizio fisico e mentale quotidiano;
– consente all’intero sistema linfatico di smaltire gli eccessi di acido lattico prodotto dal lavoro muscolare dopo lo sport;
– agevola l’accrescimento dei muscoli e l’ossigenazione del sangue.
I genitori svolgono un ruolo fondamentale molto importante nello sviluppo psicofisico dei bambini e dei ragazzi, essi devono far sì che l’alimentazione, il movimento ed il riposo diventino per i loro figli delle salutari e piacevoli abitudini.
Dr.ssa Tiziana La Rocca Medico Chirurgo Omeopata Omotossicologa

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.