Scassy l’automobile di Fabio Girometta

Piacere di conoscervi. Mi chiamo Fabio Girometta, ho quarantacinque anni, risiedo nel milanese e sono l’autore di tre libri per bambini.

Scassy”, “Le nuove avventure di Scassy” e “Scassy e la magia dei boschi incantati, tutti pubblicati da Giovanelli Edizioni, raccontano le avventure di una automobile anziana e sgangherata, una “scassona” da quanto è conciata (da qui il titolo dei libri) che, a seguito di un evento magico, prende vita ed inizia ad interagire con Mirko, Giulia ed Elisa, gli altri coprotagonisti delle storie. Scassy, che è l’alter ego di una nonnina un po’ rompiscatole ma anche tanto generosa, assieme alla sua “famiglia” adottiva compie dei viaggi, a metà strada tra la realtà e la fantasia, andando a scoprire luoghi sempre diversi e suggestivi, mentre aiuta a risolvere degli enigmi, dei problemi, nei quali, di volta in volta, i diversi protagonisti vengono coinvolti.

In questi romanzi, adatti ad un pubblico giovane (7 / 12 anni), ma con un occhio di riguardo anche verso gli adulti, ho realizzato storie autoconclusive legate da un unico filo conduttore. Ho cercato di mettere in evidenza la centralità della presenza della famiglia nella crescita di un bambino, l’importanza della solidarietà e del rispetto verso ciò che è diverso da noi. Anche i temi ambientali sono trattati, molto cari a Scassy  e alla sua famiglia.

L’idea di scrivere questi libri mi è venuta dopo anni passati  a creare e a raccontare a mia figlia delle storie, per divertirla, per farla addormentare serenamente nel momento della buona notte. Negli ultimi anni, un po’ per caso, sono diventate un libro, che poi ha fatto il bis e da poco il tris, con l’ultimo nato “Scassy e la magia dei boschi incantati”, dove la nostra automobilina è addirittura impegnata in una importante missione nella notte di Natale…

La scrittura per me è un hobby, faticoso, impegnativo, ma sempre un piacere. Nella vita di tutti i giorni sviluppo software in un’azienda, dopo aver completato da giovane gli studi universitari in Informatica. Così il tempo lo divido tra il lavoro, la mia famiglia composta da mia moglie e una bellissima bambina, e ovviamente Scassy.

Vorrei riassumere i valori di questa simpatica nonnina con una citazione dall’ultimo libro

“Lo ricorda sempre anche la mia Scassy nella sua simpatica lingua, e io le credo

mì sun diversa da vi alter, ma ve vori un gran ben ìstess!

(io sono diversa da voi altri, ma vi voglio un gran bene lo stesso!)”.

Se qualcuno è curioso del mondo di Scassy, su www.fabiogirometta.it è benvenuto, e può trovare aggiornamenti, novità ed eventi che la riguardano.

Vorrei concludere ringraziando di cuore Occhi di Bimbo per avermi dato questo spazio, ma, soprattutto, per aver dato spazio a Scassy.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

occhidibimbo.com partecipa al programma associati di Amazon Services LLC, un programma di promozione progettato per provvedere i mezzi ai webmaster per guadagnare una percentuale linkando a prodotti presenti su amazon(.com, .co.uk, .it etc) e ogni altro sito che può essere affiliato con il servizio associati di Amazon Service LLC.

Le immagini sono realizzate personalmente dallo staff di Occhi di Bimbo o reperite presso la directory pexels.com o realizzate dagli illustratori intervistati ed il copyright è dei rispettivi creatori. Se il loro utilizzo violasse diritti di autore saranno rimosse.

L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Ogni mio articolo e pensiero è frutto di ciò che provo e di ciò che voglio trasmettere, sarà mia discrezione accettare o meno collaborazioni con brand di prodotti e/o servizi, al fine delle tematiche del blog, al benessere dei lettori e non da meno alla mia etica.