7 Giochi Per Bambini da Fare in Casa: 2 – 3 Anni

Sai che il gioco per i bambini non è solo un gioco ma serve ad aiutare il loro sviluppo cognitivo? In questa guida vogliamo proporti 7 giochi per bambini, dai 2 ai 3 anni, da fare in casa, che siano anche utili per il potenziamento delle capacità sensoriali.

Sono giochi che puoi fare benissimo durante l’inverno, quando le temperature rigide  non consentono di andare fuori all’aperto, ma non solo, servono anche per trascorrere dei bei momenti in famiglia con le persone che ami.

Giochi Per Bambini da Fare in Casa: 2 - 3 Anni

I bambini che si trovano nella fascia d’età di 2 – 3 anni sono bambini già attivi e molto movimentati. Corrono, cercano di arrampicarsi su tutto quello che trovano, saltano , toccano ogni cosa e cosi sviluppano maggiormente, ogni giorno che passa, le loro capacità creative e manipolative, imparano a relazionarsi con gli altri, socializzano e imparano anche a rispettare le regole.

I bambini dai 2 ai 3 anni iniziano i giochi del “facciamo finta di” in cui mettono in evidenza il loro piccolo sapere. Sviluppando la loro immaginazione si trasformano in personaggi conosciuti o di fantasia indossando cappelli, borse e vestiti che trovano in casa. Si aiutano anche con oggetti vari che subito, con la genialità  che hanno i piccoli, assumono funzioni diverse in base a quello che serve al momento.

A questa età, il compito dei genitori e di chi li aiuta a crescere è quello di preparare la zona gioco, detto anche laboratorio, con tutto l’occorrente e lasciare che il bambino dia ampio sfogo ai movimenti, alla fantasia e sia il protagonista assoluto.

Tutti i materiali presenti devono essere raggiungibili e utilizzabili dal bambino  che deve essere  lasciato libero di fare in ogni fase del gioco.

Tu, in qualità di adulto, hai il compito di supervisionare quello che succede ed intervenire se è il caso, senza  suggerire, nè cercare di cambiare o modificare la creatività del bambino.

Ma adesso vediamo insieme 7 giochi che puoi fare in casa e scegli quello che ritieni sia più adatto alla circostanza.

1 – La Torre: giochi per bambini da fare in casa da soli o in gruppo

Ecco un gioco che sviluppa la creatività e l’ingegno.

Un bambino, all’età di 2 anni, inizia a posizionare qualche elemento (almeno 3) uno sopra l’altro impilandoli. A 3 anni sarà in grado di innalzare una torre con più elementi (fino a 6 o più).

Il gioco della torre consiste proprio nel posizionare dei cubi di vari colori, uno sopra l’altro, realizzando cosi delle variopinte torri.

La Torre: giochi per bambini da fare in casa da soli o in gruppo

Il tuo compito sarà quello di predisporre il materiale e seguire il bambino mentre gioca.

Puoi acquistare il materiale in negozi specializzati per giochi per bambini o acquistarli comodamente online. Qui te ne segnaliamo alcuni.

Scegli bene il materiale, che sia abbastanza resistente e non si rompa subito cadendo a terra. Fa’ attenzione agli spigoli ed evita quelli taglienti. Scegli cubi di vario colore così da lasciare libero il bambino di prendere il suo preferito.

2 – Riconoscere i colori: giochi per bambini di ispirazione montessoriana

I bambini, a 2 anni, iniziano già a riconoscere le tinte  e i vari colori e poi, in un periodo successivo, riescono ad attribuirne il nome.

giochi per bambini di ispirazione montessoriana

Quello che puoi fare in questa fase è stimolare l’apprendimento dei colori mediante dei giochi adatti.

Quali?

Te ne consigliamo uno ideato da Maria Montessori, un’educatrice, pedagogista, filosofa, medico, neuropsichiatra infantile e scienziata italiana (come riporta Wikipedia), divenuta famosa per il suo metodo educativo che porta il suo nome.

E’ un metodo molto valido riconosciuto sia dalle famiglie che dagli istituti scolastici. Il gioco si chiama la tavolozza delle mollette.

Prendi dei fogli di cartoncino di vario colore, almeno 6 o 8, ritaglia delle forme (rettangoli, quadrati e cerchi) della stessa dimensione e posizionali su un foglio grande di cartoncino bianco.

Adesso prendi delle mollette in misura uguale ai cartoncini colorati. Se hai preparato 6 cartoncini di vario colore prendi 6 mollette.

Le mollette devono riportare gli stessi colori dei cartoncini così che il bambino possa associarli. Puoi colorarle se hai delle tempere o dei colori acrilici che si intonano perfettamente ai cartoncini altrimenti ritaglia ulteriori rettangoli colorati e attaccali sopra le mollette.

Lo scopo del gioco è quello di stimolare il bambino ad associare colori e mollette corrispondenti.

Se non gradisci i cartoncini e le mollette puoi sempre farne una variante che abbia la stessa finalità.

Puoi utilizzare delle palline colorate e delle ceste che contengano lo stesso colore.

Insomma dai sfogo anche alla tua di creatività e utilizza gli oggetti che più preferisci o che hai in casa.

3 – I travasi: giochi per bambini di ispirazione montessoriana

Anche questo gioco è di ispirazione montessoriana ed aiuta il bambino ad avere maggiore manualità ed essere autonomo.

Qui occorre un po’ di fantasia da parte tua per trovare oggetti e contenitori  per il travaso. Per bambini di 2 – 3 anni bastano oggetti semplici che si hanno in casa come legumi,  pasta corta … e dei contenitori come barattoli, bicchieri e ciotole.

giochi per bambini di ispirazione montessoriana

Il gioco consiste nello spostare il materiale che hai scelto da un contenitore ad un altro. Il bambino avrà anche un oggetto che lo aiuterà nello spostamento.

Se stai utilizzando dei fagioli il bambino può anche usare le mani, se hai scelto invece della farina o simili potrai dargli un cucchiaio.

Scegli i materiali da usare anche in base all’età ma soprattutto alle capacità del bambino.

4 – Il Puzzle: intramontabile gioco per bambini

Adoro i puzzle, li faccio ancora oggi.

E se piacciono agli adulti figurarsi ai bambini.

Questo gioco è semplicissimo ma molto efficace. Consiste nel posizionare dei puzzle colorati nella stanza da gioco del bambino. Posso essere morbidi e grandi come a formare un tappeto. Usa non più di 12 pezzi.

intramontabile gioco per bambini

Se rappresentano dei personaggi dei fumetti o di una favola scegliete quelli con i disegni grandi e poco confusionari.

Il bambino, sviluppando la capacità motoria delle mani, cercherà di comporre qualcosa seguendo la sua fantasia. Non aiutare il bambino nella composizione delle forme, dai libero sfogo alla sua creatività ed alla libertà di esprimersi lasciandolo comporre e scomporre le varie figure che vengono fuori. In questo modo favorirai la sua interpretazione creativa e inventiva.

Se è la prima volta e vedi che ha bisogno di essere aiutato fallo solo all’inizio e poi lascialo libero.

Sono sicura che divertirà anche te che lo stai a guardare.

5 – I barattoli dei rumori: giochi per bambini da fare in casa fai da te

Questo gioco richiede la presenza di un adulto, è un gioco che permetterà al bambino di riconoscere suoni o rumori e lo aiuterà a sviluppare il senso uditivo.

Il gioco è molto semplice e non occorrono particolare materiali. Bastano due contenitori, anche due semplici barattoli, in cui poter inserire dei piccoli oggetti: pietre, monete, chiavi e simili. Oggetti non troppo piccoli che possano fare abbastanza rumore.

Il tuo compito sarà quello di far passare tutti questi oggetti da un contenitore all’altro, cercando di fare più rumore possibile.

Il bambino sarà attratto da questo rumore e cercherà di capirne di più.

Puoi anche farlo con i singoli oggetti in modo da far notare al bambino la differenza.

6 – Indovina cosa mangi: giochi per bambini da fare in casa in gruppo

Questo è indicato per favorire il gioco di gruppo. Puoi anche farlo con un solo bambino ma in gruppo puoi assegnare dei punti e stimolare anche la competitività.

Il titolo ti suggerisce già in cosa consiste il gioco ossia indovinare cosa si sta mangiando,  assaggiando il cibo ad occhi chiusi. Così facendo il bambino dovrà ricorrere alla sua memoria ed associare ricordi e sapori.

giochi per bambini da fare in casa in gruppo

Prepara dei piatti o delle ciotole con ingredienti che i bambini possono già conoscere. Frutta, formaggino, marmellate ecc…

Quando hai tutto pronto richiama i bambini e falli disporre attorno ad un tavolo seduti nelle rispettive sedie, così da non far confusione.

Bendali tutti in modo tale che non possano vedere nulla e non possano sbirciare.

Appena pronti fa’ assaggiare loro i vari preparati ed assegna un punteggio a chi indovina per primo.

7 – Le costruzioni: i mattoncini Lego

Quanto ti piaceva giocare con i mattoncini Lego? Ci giocheresti ancora oggi, di’ la verità.

Affascinano tutti grandi e piccini. E allora perchè non fare giocare anche tuo figlio o tuo nipote?

Ti consiglio di scegliere la confezione a secchiello che contiene più pezzi di varie misure e che i bambini possono comporre più facilmente.

Le costruzioni: i mattoncini Lego

E’ un gioco divertente che induce il bambino a scoprire nuove forme, a trovare soluzioni,  a comporre ed a costruire da solo qualcosa senza porre limiti alla sua fantasia.

I bambini possono iniziare a giocare con i mattoni all’età di 4 mesi tanto che poi, crescendo, all’età di 3 anni riusciranno ad utilizzare mattoncini più piccoli e a creare forme composite.

Grazie ai mattoncini ad incastro i bambini riescono a relazionarsi con lo spazio e con le forme e imparano nuovi modi di accostare gli elementi. Questo gioco aiuta anche a sviluppare la concentrazione e ad esercitare la precisione.

Ma per i più grandicelli? Qui potrai, invece, leggere i 5 giochi per bambini da fare in casa dai 3 ai 5 anni.

Buon divertimento a tutti 🙂

SERVIZIO CLIENTI



+39 334 743 1709

Lunedì 15.00 - 19.00
Martedì - Sabato 09.00 - 12.00 e 15.00 - 19.00

Diritto di recesso

LIBRERIA ORSO PILOTA



via Zanardelli 66
Sarezzo BS
Italia

P.IVA 03792290987

METODI DI PAGAMENTO



Sicuro con PayPal

SPEDIZIONI IN TUTTA ITALIA



GLS spedizioni

Acquisti superiori ai 40 euro la spedizione è gratuita!

Hey Ciao!

Iscriviti alla newsletter di Occhi di Bimbo per ricevere tutti gli aggiornamenti del blog

Grazie per esserti iscritto!