Il diritto al dialogo

Quello di cui parliamo oggi è il quarto dei Diritti naturali dei bambini e delle bambine che insieme a voi stiamo scoprendo da qualche settimana:

IL DIRITTO AL DIALOGO
ad ascoltare e poter prendere la parola, interloquire e dialogare.

Insegnare ai bambini il valore del dialogo e restituire loro l’importanza che le parole rivestono, credo sia un’esperienza che parta innanzitutto dall’imparare ad assaporare la profondità di alcuni silenzi.

La Natura è in assoluto maestra in questo fermare spazio e tempo.
Ci sono tramonti, vette di montagna e ruscelli che scorrono, in grado di lasciarci senza parole e senza fiato; istanti magici in cui ogni suono si fa piccola parte di un insieme e ci regala momenti carichi di Bellezza.

Solo mostrando ai bambini quanto questi “spazi vuoti” possano essere in realtà “tanto pieni” e ricchi, credo si possa riuscire a far brillare ogni parola, ogni pensiero, ogni idea che i piccoli ci e si regalano.

Un Dialogo non è un sentiero in linea retta fatto di botta e risposta che si susseguono come a scatti, non è un semplice aspettare il proprio turno e zittirsi di fronte all’altro solo per dovere.
Un dialogo è un flusso armonioso (o a volte no) di idee e parole, è un insieme di suoni e pause, un incontro di emozioni e di personalità.

I bambini sono maestri delle parole e sanno fare discorsi leggeri e profondi al tempo stesso che stupiscono e incantano l’adulto capace di ascoltarli davvero.

Non dobbiamo insegnargli nulla che non sappiano già fare, ma solo allenare noi stessi ad impreziosire ogni loro parola, a non sostituirci a loro, a toglierci dall’ansia di dover dare risposte e di accettare da loro solo queste giuste.

Chè a volte le risposte giuste nemmeno ci sono, anzi, quasi mai.
Esiste però il piacere di stare insieme nell’ascolto, di scambiare pezzi di sé, di imparare l’uno dai racconti dell’altro: questo potrebbe essere significativo insegnare ai nostri bambini.

Vi lascio con il titolo di un “libro silenzioso” che mi ha incantato dalla prima pagina e che, anche qui https://occhidibimbo.com/onda-albo-illustrato-suzy-lee/ ,trovate descritto con delicatezza e stupore.

L’onda di Suzy Lee è un meraviglioso dialogo illustrato tra una bambina e il mare, una poesia senza parole da scrivere e riscrivere con i vostri bambini.

HOP!
Al prossimo salto!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

occhidibimbo.com partecipa al programma associati di Amazon Services LLC, un programma di promozione progettato per provvedere i mezzi ai webmaster per guadagnare una percentuale linkando a prodotti presenti su amazon(.com, .co.uk, .it etc) e ogni altro sito che può essere affiliato con il servizio associati di Amazon Service LLC.

Le immagini sono realizzate personalmente dallo staff di Occhi di Bimbo o reperite presso la directory pexels.com o realizzate dagli illustratori intervistati ed il copyright è dei rispettivi creatori. Se il loro utilizzo violasse diritti di autore saranno rimosse.

L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Ogni mio articolo e pensiero è frutto di ciò che provo e di ciò che voglio trasmettere, sarà mia discrezione accettare o meno collaborazioni con brand di prodotti e/o servizi, al fine delle tematiche del blog, al benessere dei lettori e non da meno alla mia etica.