5 Giochi Per Bambini da Fare in Casa: 8 – 10 Anni

Giochi per bambini?!?!?! Ora si che ci divertiamo! I bambini crescono ed hanno bisogno di confrontarsi con i loro coetanei e di giocare insieme agli altri. I bambini di questa età amano le gare, le sfide ed i giochi per bambini da fare in squadre.

Per aiutarti a trovare dei giochi per bambini da poter fare in casa in autonomia abbiamo preparato questa guida con 5 giochi per Bambini da fare in casa per la fascia di età 8 – 10 anni.

Tutti i giochi per bambini sono pensati per essere fatti in gruppo o in coppia. Alcuni puoi farli anche con un solo bambino.

Puoi sempre considerare delle variazioni ai giochi e adattarli alle esigenze tue o dei bambini.

1 – Divertenti giochi per bambini: Il gioco indovina dove

E’ un gioco molto divertente per i bambini che hanno un’età compresa tra gli 8 e i 10 anni e soprattutto da poter fare in casa, con pochi oggetti a costo quasi nullo.

Ricorda il famoso gioco in scatola Indovina chi ma adatto per bambini più piccoli.

Hai bisogno di diversi bicchieri di carta, tutti dello stesso colore e della stessa dimensione e poi degli oggetti piccoli, da poter inserire all’interno, in numero di due.

Puoi utilizzare oggetti qualsiasi, mattoncini lego, mollette per capelli, fermacapelli, gomme, biglie, tappi di sughero, piccoli contenitori, monete, insomma tutto quello che trovi in casa. L’importante è che tu abbia due oggetti uguali per poter giocare a indovina dove.

 

Trova almeno otto o dieci coppie di oggetti come descritto e nascondili, singolarmente, sotto i bicchieri di carta capovolti. In questa fase i bambini devono guardare per poter memorizzare gli oggetti e la loro posizione.

Una volta sistemati tutti gli oggetti sposta i bicchieri con il loro contenuto per stimolare la memoria dei bambini.

Per poter muovere i bicchieri senza problemi ti consigliamo di non utilizzare tovagliette o simili ma di fare il gioco direttamente sulla superficie del tavolo per consentirne il movimento in maniera agevole.

Fatto questo si è pronti per iniziare il gioco. Il compito dei bambini sarà quello di indovinare le coppie di oggetti. Quando si sbaglia si passo all’altro giocatore.

Quando gli oggetti vengono trovati i bicchieri resteranno vuoti ma continueranno a far parte del gioco. Mi raccomando non levarli altrimenti il gioco diventerà troppo facile e quasi inutile.

Se vuoi puoi attribuire un punteggio a chi indovina la coppia di oggetti così da fare una classifica finale. Se vorrai, potrai anche mettere in palio un premio per stimolare molto di più l’attenzione e la competizione dei bambini.

Se vuoi fare il gioco con tanti bambini di varie età puoi organizzare delle squadre così possono giocare in gruppo divertendosi ancora di più.

2 – Un classico gioco che fanno i bambini? Il gioco Nomi, Cose, Città

Alzi la mano chi non ha mai giocato a nomi, cose, città. Si cercava di giocare ad ogni occasione, anche a scuola durante la ricreazione.

E’ un gioco molto amato dai bambini e stimola l’acquisizione di nuovi termini, la ricerca di nuovi vocaboli e la competizione.

E’ consigliato per i bambini che sanno già scrivere ed hanno buon esercizio, altrimenti diventa troppo lento e noioso.

Il gioco vero e proprio consiste nel fare delle tabelle su un foglio a quadri in cui inserire, nelle varie celle, nomi, cognomi, città, animali, colori, mestieri.

I termini da inserire possono variare a piacimento, non c’è un numero fisso da rispettare.

Si sorteggia una lettera ed i bambini devono completare la tabella inserendo, in ogni cella, il vocabolo corrispondente.

Il primo che finisce dà lo stop anche agli altri bambini.

E’ arrivato il momento di verificare i vocaboli ed assegnare un punteggio ad ognuno. 10 punti a chi ha un vocabolo diverso dagli altri, 5 punti a chi ha un vocabolo uguale a quello di un altro bambino, 0 a chi non è riuscito ad inserire alcun termine.

Alla fine si sommano tutti i punti e vince chi ha totalizzato il punteggio più alto.

Per rendere il gioco più divertente puoi farlo disegnato.

Scegli dei termini a cui i bambini possono rispondere tramite disegno.

Stabilisci un tempo massimo entro cui completare le risposte così da non renderlo troppo lungo.

Alla fine si conteggeranno i punti e si eleggerà il vincitore.

Se hai fantasia puoi realizzare diverse varianti del gioco rendendolo più adatto ai bambini con cui ti trovi.

3 – Il gioco per bambini per eccellenza: il gioco della caccia al tesoro!!!

La caccia al tesoro è un classico intramontabile che appassiona ancora oggi sia i bambini che gli adulti. Non c’è infatti un’età indicata per smettere e non ha effetti collaterali.

Dovrai essere brava a organizzare tutto e quindi dovrai dedicarci del tempo. Dovrai cercare anche di essere originale e non banale nel preparare le indicazioni per la ricerca del tesoro.

Il gioco consiste nel fornire tracce e indicazione tramite biglietti e messaggi per far trovare il tesoro ai giocatori. Non dovranno essere indicazioni facilissime, ma dovranno portare i bambini a pensare e ragionare cercando di indovinare i vari luoghi indicati. Puoi anche usare modi di dire, proverbi o frasi di uso comune che si usano per indicare oggetti o stanze della casa.

 

Per facilitarti il lavoro ti consigliamo di decidere il percorso generale che vuoi far fare ai bambini e le stanze che saranno utilizzate per il gioco e dove nasconderai il tesoro. Così sarà più facile preparare i bigliettini con le indicazioni ed avrai il gioco sotto controllo.

Pensa almeno una decina di tracce da dare per non rendere il gioco troppo breve né troppo lungo e noioso.

Alla fine, se avranno seguito tutto il percorso in maniera corretta troveranno il tesoro, una sorpresa che sconoscono, aprirla ed ottenere la loro ricompensa.

Potrai incartare un regalo inaspettato, un contenitore pieno di cioccolatini o qualunque altra cosa che può fare contento un bambino tra gli 8 e i 10 anni. In ogni caso già la sorpresa e l’aver trovato il tesoro li renderà euforici.

Vince chi trova prima il tesoro e interpretando le indicazioni in maniera corretta.

Anche questo gioco si presta per essere giocato a squadre e stimolare l’aggregazione e lo spirito di gruppo tra i bambini.

4 – Il gioco pitturiamo i sassi. Giochi per bambini per sviluppare la fantasia e la creatività

Questo è uno dei giochi per bambini che vorrebbero fare anche i grandi. Anzi, molti grandi lo fanno per passione o professione. L’idea di base è la stessa, il lavoro finale un po’ meno.

Ma ognuno con la sua età e la sua esperienza.

Sassi ce ne sono tanti in commercio, nei negozi di rivendita ceramiche e sanitari, spesso ne hanno di interessanti. Niente a che fare con quelle che puoi vedere sulla spiaggia.

Ne trovi di vari colori e superfici. Scegli quelle che più ti incuriosiscono ma soprattutto che attirano l’attenzione dei bambini. In fondo saranno loro a doverli dipingere.

Recupera quindi diverse pietre di diversa dimensione così da poter fare disegni diversi. Valuta insieme ai bambini cosa raffigurare anche in base alla forma ed al colore della pietra.

Un esempio puoi prenderlo da Bruno Munari, artista, designer e scrittore italiano, che ha raffigurato, su una pietra con una linea centrale bianca, una bicicletta nera che ci camminava sopra, oppure una barca con i remi o ancora delle bagnanti che prendono il sole.

Usa dei colori a tempera o acrilici e dei pennelli oppure fagli usare dei pennarelli colorati. In questo modo sporcheranno molto meno. Non usare i colori a spirito perchè non coloreranno bene e il colore si confonderà con quello della pietra.

Se non sono molto bravi con il disegno possono sempre fare un arcobaleno, disegnare dei cerchi colorati o dei quadrati, possono disegnare il mare o le montagne, anche un fiore. Le idee di sicuro non mancheranno.

Se sono in gruppo puoi consigliare loro di fare dei disegni che abbiano un tema comune. Ogni bambino colorerà il proprio sasso ed alla fine, messi tutti insieme, formeranno una storia.

Fai scatenare la loro fantasia e vedrai che sarà uno spasso per tutti quanti.

5 – Il gioco delle sillabe. Un gioco difficle ma fatto in compagnia è un gioco per bambini veramente divertente

Il gioco delle sillabe è uno dei giochi per bambini consigliati perchè aiuta i bambini ad acquisire nuovi termini e migliorare il proprio vocabolario oltre che fare esercizio sulla divisione delle parole in sillabe.

E tutto questo giocando.

Questo gioco è meglio farlo in gruppo così da essere più vario, ma va bene anche un minimo di due giocatori. Puoi anche farlo tu con il bambino.

Il gioco inizia con il primo giocatore che dirà una parola a piacere. Il secondo giocatore non dovrà far altro che prendere l’ultima sillaba della parola iniziale e dirne una nuova. A questo punto, il giocatore successivo farà lo stesso con la parola precedente. E così via per tutti i giocatori.

Il gioco non ha una vera e propria fine. Potrebbe continuare all’infinito.

Per renderlo più interessante, entusiasmante e divertente per i bambini puoi farglielo fare sotto forma di gara con un premio finale.

Stabilisci un tempo limite entro cui dire la parola nuova, e il bambino che si fermerà e non sarà abbastanza veloce avrà una penalità.

Il bambino che avrà meno penalità di tutti sarà il vincitore e avrà diritto a un premio.

Questo stimolerà il bambino a fare meglio in vista della ricompensa finale.

Se stai cercando giocattoli per bambini puoi andare sul nostro shop online di Occhi di Bimbo. Clicca qui per vedere lo shop! 😀

Potrebbe interessarti anche 7 giochi da fare in casa con bambini da 2 a 3 anni!

SERVIZIO CLIENTI



+39 334 743 1709

Lunedì 15.00 - 19.00
Martedì - Sabato 09.00 - 12.00 e 15.00 - 19.00

Diritto di recesso

LIBRERIA ORSO PILOTA



via Zanardelli 66
Sarezzo BS
Italia

P.IVA 03792290987

METODI DI PAGAMENTO



Sicuro con PayPal

SPEDIZIONI IN TUTTA ITALIA



GLS spedizioni

Acquisti superiori ai 40 euro la spedizione è gratuita!

Hey Ciao!

Iscriviti alla newsletter di Occhi di Bimbo per ricevere tutti gli aggiornamenti del blog

Grazie per esserti iscritto!